Dieta del limone: come dimagrire in una settimana

dieta del limone

Con la dieta del limone si può dimagrire in una settimana. Sembrerebbe un falso mito, eppure molti esperti sono d’accordo sui benefici che questo agrume può portare al nostro organismo, anche in termini di dimagrimento. Il limone, se assunto con regolarità, favorisce la depurazione, perché contribuisce ad eliminare le tossine. Regola il metabolismo e il senso della fame. Inoltre ha spiccate proprietà diuretiche, che agiscono contro la ritenzione idrica. Molti si dimostrano scettici nei confronti di un regime alimentare che prevede la limitazione dei cibi, per dare spazio all’assunzione di limone. Alcuni medici ritengono che tutto ciò possa essere dannoso, non solo perché l’organismo verrebbe privato di nutrienti essenziali. A lungo termine fanno notare che si avrebbe un effetto di rimbalzo, portando chi ha seguito la dieta ad un riacquisto dei chili di troppo persi. Molti, però, sostengono i vantaggi della dieta del limone.

Perché il limone fa dimagrire?

Il limone farebbe dimagrire grazie all’azione della pectina, una sostanza che si trova soprattutto nella buccia del frutto. Ecco perché non dovremmo mai trascurare di aggiungere alle nostre ricette la scorza di limone. La pectina, una volta ingerita e digerita, si trasforma in un gel appiccicoso. Quest’ultimo impedirebbe allo stomaco di assorbire troppo in fretta gli zuccheri. Studi scientifici appositi hanno messo in evidenza che la pectina farebbe diminuire il desiderio di mangiare fino a 4 ore.

La bevanda a base di limone

La dieta del limone, come suggeriscono molti esperti, implica l’assunzione regolare, durante la giornata, di una bevanda preparata con il succo di limone. Ad un bicchiere di acqua bisogna aggiungere 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di sciroppo d’acero e un pizzico di peperoncino di cayenna. La bevanda andrebbe bevuta ogni mattina dopo il risveglio e la sera prima di coricarsi. Va bevuta anche nel corso degli spuntini a metà mattina e al pomeriggio. I benefici di questa bevanda sarebbero molti, perché faciliterebbe il transito intestinale del cibo e farebbe riattivare il metabolismo. Secondo alcuni sostenitori di questa dieta, in questo modo già alla prima settimana si noterebbe un miglioramento nell’area addominale per quanto riguarda la perdita dei chili di troppo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Vescica iperattiva: 6 cibi da evitare

Il menu della dieta del limone

Subito dopo il risveglio: bevanda con succo di limone.
Colazione: yogurt, frutta fresca e 2 cucchiai di avena (vedi i consigli per una colazione sana ed equilibrata).
Spuntino: 8 mandorle e bevanda col succo di limone.
Pranzo: insalata di verdure condita con limone e 50 grammi di pane integrale oppure gamberetti e avocado con l’aggiunta di succo di limone.
Merenda: frutta fresca e bevanda a base di succo di limone.
Cena: 100 grammi di pesce (vedi la ricetta del branzino al cartoccio con patate e verdure) o di petto di pollo alla griglia (vedi la ricetta dell’insalata di petto di pollo) conditi con succo di limone e olio extravergine d’oliva.
Prima di andare a dormire: bevanda con succo di limone.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode