Cibi contro la stitichezza: i lassativi naturali

cibi contro la stitichezza

I cibi contro la stitichezza sono molto utili, perché si rivelano dei veri lassativi naturali. Il problema della stipsi si può prevenire con una giusta alimentazione. Può capitare di trovarsi nelle condizioni in cui l’organismo non espelle correttamente le feci o che si tenda ad evacuare raramente. E’ vero che tutto ciò è molto soggettivo, visto che non esistono regole che valgono a livello generale. Bisognerebbe più che altro ascoltare i segnali che il nostro corpo ci invia, cercando di rimediare con alcuni elementi. Vediamo quali.

Fibre e acqua

Le fibre e l’acqua sono essenziali per garantire la salute del nostro organismo. Una delle conseguenze a cui si va incontro proprio per mancanza di questi due elementi essenziali è la stitichezza. Per quanto riguarda i liquidi, la dose consigliata è di circa un litro e mezzo al giorno. Comunque l’acqua non è solo quella che beviamo, perché il fabbisogno di liquidi può essere soddisfatto anche attraverso alcuni cibi che ingeriamo. Basti pensare, ad esempio, alla frutta, ai legumi e alla verdura, alimenti che contengono molta acqua.

Frutta

La frutta è ricca di fibre e dovrebbe essere sempre mangiata a colazione, per riattivare i ritmi regolari del nostro intestino. Scegliamo in particolare, tra i cibi contro la stitichezza, alcuni frutti ad azione lassativa, come le prugne, i kiwi, i cachi, i fichi, il mango, le pesche, le pere, le angurie e il melone. Anche la frutta secca può essere un ottimo lassativo naturale da non dimenticare.

  • Prugne. Possono essere considerate il frutto lassativo per eccellenza. Il loro effetto è dovuto agli acidi organici che favoriscono il lavoro dell’apparato digerente e sono tra quei cibi in grado di contrastare il gonfiore addominale. Sono più lassative le prugne secche, i cui principi attivi sono più concentrati.
  • Banane. Mangiare le banane aiuta a mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale. Anche questi frutti possono essere lassativi naturali, se sono abbastanza maturi.
  • Frutti di bosco. I mirtilli, i lamponi, le more e le fragole evitano la costipazione, perché contribuiscono a tenere pulito il colon. Di conseguenza aiutano tutto il processo digestivo.
  • Kiwi. Il kiwi è un frutto molto ricco di fibre. Proprio per questo è lassativo, aiutandoci in caso di stipsi e favorendo la digestione.
  • Tamarindo. Il tamarindo viene utilizzato anche per trattare la stitichezza nei casi più ostinati. Le sue proprietà sono dovute al fatto di essere ricco di acidi organici, fibre e sostanze mucillaginose.
  • Mele. Le mele contengono pectina e acidi grassi. Per questo svolgono un’azione lassativa naturale. Andrebbero mangiate preferibilmente cotte, per ottenere un’azione più decisa.
  • Pere. Le pere contengono molte fibre idrosolubili, in grado di ammorbidire le feci e favorirne l’eliminazione. Per ottenere un effetto lassativo di questi frutti, bisognerebbe mangiarli ben maturi.
LEGGI
Spesa di luglio: frutta e verdura di stagione

Verdura

La verdura è anch’essa molto ricca di fibre. La possiamo consumare sia cruda che cotta ed è possibile inserirla in molti piatti, come il minestrone (vedi la dieta del minestrone) e le passate. Tra le verdure più utili per l’intestino ci sono le bietole, la lattuga, gli spinaci, le zucchine e i cavoli.

  • Bietole. Le bietole sono ricche di vitamina C e aiutano il corpo a sviluppare una particolare resistenza contro gli agenti infettivi. Contengono vitamine del gruppo B importanti per regolare le funzioni del metabolismo.
  • Lattuga. La presenza di fibre, di cui è ricca la lattuga, contribuisce ad aiutare il processo digestivo. Per questo motivo, questo ortaggio è un valido aiuto contro la stitichezza.
  • Spinaci. Gli spinaci sono ricchi di minerali. Sono proprio questi a conferire a questo ortaggio delle spiccate proprietà lassative. Riescono a pulire il colon dalle tossine e si rivelano protettivi nei confronti del rivestimento dello stomaco.
  • Cavoli. Anche i cavoli sono ricchi di fibre, che rendono più facile il lavoro del tratto intestinale. Per potenziare l’effetto lassativo, i cavoli andrebbero consumati specialmente cotti.
  • Zucchine. Le zucchine sono antinfiammatorie, grazie alla presenza di vitamina C e di vitamina A. Sono utili per dimagrire e tengono sotto controllo il colesterolo, grazie alla presenza di fibra alimentare.

Cereali integrali

Anche i cereali integrali, assunti sotto forma di pane e di pasta, possono essere un toccasana per l’intestino. Lo riattivano e ne stimolano i movimenti.

Legumi

Fin dai tempi più antichi era nota l’azione lassativa dei legumi, che, a questo scopo, possono essere assunti sia freschi che secchi.

Yogurt

Negli spuntini o a colazione non trascuriamo di consumare lo yogurt. E’ ricco di sostanze che vanno a stimolare direttamente la flora batterica intestinale: davvero ideale per risolvere il problema della stipsi.

Semi di lino

I semi di lino sono efficaci contro la stitichezza. Impariamo ad usarli sempre di più a tavola, unendoli ai nostri piatti preferiti, come l’insalata (vedi la ricetta dell’insalata di barbabietole rosse cotte).

Olio d’oliva

Possiamo curare la nostra stitichezza anche attraverso l’olio extravergine d’oliva. Un ottimo rimedio è quello di assumerne un cucchiaino al mattino, prima di aver fatto colazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode