Dieta del riso: funziona e fa dimagrire velocemente?

dieta del riso funziona

La dieta del riso funziona? Permette di dimagrire velocemente? Si tratta di un regime alimentare molto seguito, che vuole sfruttare tutte le proprietà di questo cibo a vantaggio della salute. Il riso ha un grande potere saziante, è ricco di fibre e per questo stimola il transito intestinale. Inoltre contiene potassio e poco sodio, delle caratteristiche fondamentali per stimolare la diuresi. La dieta del riso consente di perdere peso velocemente. Sa essere particolarmente nutriente, anche perché questo alimento è ricco di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, e di sali minerali.

Perché il riso fa bene

La dieta del riso funziona? Non dimentichiamo che il riso ha un forte potere purificante. A seconda delle varietà, sa apportare moltissimi benefici. Per esempio il riso integrale aiuta la digestione, perché è ricchissimo di fibre, e si può utilizzare per combattere la costipazione. E’ uno di quei cibi contro la stitichezza, che corrispondono a dei lassativi naturali. Il riso bianco bollito, al contrario, è utile per combattere la diarrea, visto che contiene molto amido. Il riso rosso e il riso nero sono degli alleati contro l’ipertensione e aiutano a combattere il colesterolo alto.

I due tipi della dieta

Della dieta del riso esistono due tipi. La prima si suddivide in due fasi, mentre la seconda è distinta in tre fasi, detta anche dei nove giorni. Nella prima versione, si ha una prima fase chiamata di disintossicazione. Prevede il consumo di alcuni alimenti, come il riso integrale e la frutta, e ammette come condimenti soltanto qualche cucchiaino di olio d’oliva e pochissimo sale. In questa fase il calo del peso corporeo è significativo, perché si perdono molti liquidi e si tende a sgonfiare. Questa prima fase non supera le due-tre settimane. La seconda fase, invece, è molto più bilanciata. Si introducono gradualmente verdure e ortaggi e altri cibi, come formaggi freschi e pesce magro. I condimenti restano pochissimo sale e qualche cucchiaino di olio extravergine d’oliva.

La seconda tipologia della dieta del riso prevede tre fasi differenti. Ognuna di queste si distingue per l’assunzione di un solo alimento. La prima fase dura tre giorni e si mangia quasi esclusivamente riso integrale. La seconda fase (altri tre giorni) prevede il consumo di pollo, cucinato alla griglia o al forno, senza l’uso di condimenti. La terza fase (altri tre giorni) prevede il consumo di mele, sia cotte che crude. In questo modo si possono perdere fino a cinque chili nel corso dei nove giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Si può dimagrire con l'aceto di mele?

Il menu

Per dimagrire velocemente, un menu tipico della dieta del riso, che si richiama direttamente alla prima variante e che, oltre al riso stesso, include altri elementi. Ecco come fare nel corso della giornata.

  • Colazione: 1 bicchiere di latte di riso e 3 biscotti di riso con 2 cucchiaini di marmellata alla frutta.
  • Spuntino: 1 bicchiere di succo di frutta non zuccherato.
  • Pranzo: 60 grammi di riso integrale, 50 grammi di formaggio fresco e verdure a piacere.
  • Merenda: 1 frutto a piacere.
  • Cena: 40 grammi di riso con gamberi cotti al vapore, insalata mista condita con un cucchiaino di olio d’oliva.

Le regole da seguire

La dieta del riso non può prescindere dal seguire alcune regole fondamentali:

  • si dovrebbe usare il riso integrale perché sazia di più,
  • il riso andrebbe cotto al forno o al vapore, senza aggiungere grassi,
  • l’unico condimento ammesso è l’olio extravergine d’oliva,
  • è importante bere almeno un litro di acqua al giorno, per favorire la diuresi e la depurazione dell’organismo,
  • è meglio mangiare la frutta come spuntino e non nel corso dei pasti,
  • è opportuno evitare l’uso delle bevande gassate,
  • bisogna evitare di bere superalcolici: al limite è concesso il vino bianco o rosso, considerando che comunque anche un bicchiere apporta un incremento calorico.

La frutta

La dieta del riso, almeno secondo la prima versione, non può non essere accompagnata dal consumo di frutta. Scegliamo quella che in particolare aiuta a disintossicare. Possono essere utili in questo senso alcuni frutti altamente digeribili, che aiutano l’azione depurante del riso: melograno, frutti di bosco, papaya, mele, limoni, avocado.

Le controindicazioni

La dieta del riso, essendo particolarmente restrittiva, ha anche delle controindicazioni. Non dovrebbe durare a lungo, per non rischiare di mettere in pericolo la salute, facendo mancare al nostro organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Tutte le diete che prevedono il ricorso ad un solo cibo possono essere dannose e provocare la malnutrizione. I rischi consistono in malessere generale e carenze alimentari che possono essere gravi.

Prima di iniziare la dieta del riso, bisognerebbe consultare il proprio medico di fiducia e sottoporsi ad una serie di analisi, per verificare se si è in buona salute. In particolare la dieta del riso portata all’eccesso può provocare un senso di stanchezza e mancanza di concentrazione. Se si interrompe, invece, si rischia di riprendere immediatamente tutti i chili che si sono persi. Non pensiamo che questa dieta possa fare miracoli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode