10 cibi per il sistema nervoso: come rafforzarlo e curarlo

cibi per il sistema nervoso

Quali sono i cibi per il sistema nervoso, per rafforzarlo e per curarlo? Per ottimizzare il sistema nervoso bisognerebbe includere nella nostra dieta soprattutto cibi integrali. Questi ultimi sono ricchi di vitamine e sali minerali, che fanno bene a tutto l’organismo in generale. Poiché il cervello ha bisogno di un costante apporto di energia, bisognerebbe seguire una dieta ricca di carboidrati complessi. Sarebbe importante rifornire il sistema nervoso di acidi grassi omega 3, contenuti soprattutto negli oli di pesce, e di vitamine del gruppo B, presenti in moltissimi alimenti.

Rafforzare il sistema nervoso centrale

Il sistema nervoso è strutturato in maniera molto complessa. E’ sostanzialmente diviso in due parti, il sistema nervoso centrale e quello periferico. In particolare quest’ultimo si occupa di ricevere le informazioni dai sensi o i livelli ormonali e trasmette molte indicazioni al sistema nervoso centrale. Esso genera una risposta, che viene inviata alle altre parti del corpo.

Il sistema periferico, insieme a quello centrale, si occupa di controllare anche gli organi interni e le ghiandole, come la tiroide, regolando tutto il metabolismo corporeo. E’ chiaro che un meccanismo così complesso deve essere sempre tenuto al meglio del suo funzionamento. Possiamo fare tutto ciò attraverso l’alimentazione. Scopriamo quali sono i cibi per il sistema nervoso.

Integratori per rinforzare il sistema nervoso

I cibi che includiamo nella dieta di tutti i giorni possono svolgere la funzione di veri e propri integratori per il sistema nervoso. Non occorre prendere dei prodotti preparati esclusivamente come integratori, bisogna invece integrare la dieta quotidiana. Mangiare i cibi che indichiamo, accompagnando il tutto con il controllo dello stress e una regolare attività fisica, può veramente fare la differenza.

  • Frutta a guscio – La frutta a guscio, ma anche i semi, rappresentano delle indispensabili fonti di proteine. Queste forniscono aminoacidi, che sono gli elementi costitutivi dei neurotrasmettitori. Inoltre questi alimenti contengono magnesio, calcio, zinco e selenio, che si rivelano molto validi per prevenire i disturbi neurologici.
  • Cereali integrali – I cereali integrali abbondano di vitamine del gruppo B. Soprattutto contengono queste sostanze l’orzo e il riso. E’ proprio la vitamina B che si occupa della sintesi dei neurotrasmettitori e di far funzionare al meglio l’uso delle fonti energetiche da parte del cervello. Inoltre i cereali integrali mantengono stabile l’umore.
  • Pesce – Il cervello è costituito per il 60% da grassi, soprattutto acidi grassi omega 3. L’organismo non è in grado di produrli e quindi devono essere introdotti attraverso l’alimentazione. Mangiamo soprattutto il pesce e gli oli di pesce, che, oltre a contenere vitamine del gruppo B, contengono molti grassi omega 3. Sono importanti per la regolazione dell’umore e per l’attenzione. E’ anche uno dei cibi per la memoria.
  • Lievito di birra – Anche il lievito di birra è una fonte eccellente di vitamine del gruppo B. Inoltre rifornisce l’organismo di cromo, un minerale molto importante per regolare la glicemia.
  • Cioccolato – Il cioccolato consente il rilascio di serotonina nel cervello, il neurotrasmettitore responsabile del benessere psichico. Bisognerebbe consumare, anche se con moderazione, soprattutto il cioccolato fondente.
  • Lenticchie – Le lenticchie, ma anche i fagioli e le verdure a foglia verde, sono ricchi di vitamine del gruppo B. La vitamina B1 è importante per controllare l’ansia, l’irritabilità e l’affaticamento. La vitamina B6 e la B12 sono importanti per sintetizzare i neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell’umore.
  • MelassaLa melassa si ottiene dalla lavorazione dello zucchero di canna. E’ una fonte importante di vitamine B, di calcio, di magnesio e di ferro, tutte sostanze coinvolte nel buon funzionamento del sistema nervoso.
  • Orzo – Quando mangiamo orzo, i livelli di glucosio nel sangue rimangono costanti e quindi il cervello può avere a disposizione continuamente il suo rifornimento di energia. Inoltre il suo basso indice glicemico previene gli sbalzi d’umore.
  • Avena – E’ importante inserire l’avena nell’alimentazione per prevenire la debilitazione e la stanchezza mentale. Le sostanze contenute nell’avena contribuiscono a rilassare il sistema nervoso in condizioni di ansia, stress e insonnia.
  • Spirulina – La spirulina è ricca di proteine, che forniscono gli aminoacidi essenziali per il cervello. Contiene vitamine, sali minerali, acidi grassi essenziali, vitamina B12: si tratta di elementi che aiutano ad aumentare il tasso di ossigeno nel cervello e la velocità della trasmissione degli impulsi nervosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode