Nocciole: proprietà, valori nutrizionali e controindicazioni

nocciole proprietà

Le nocciole, dalle numerose proprietà benefiche, hanno dei valori nutrizionali da non sottovalutare, anche se non dobbiamo dimenticarci delle eventuali controindicazioni. Dal gusto deciso, questo prodotto è utilizzato abbondantemente in cucina, anche per la preparazione di dolci molto buoni. Non sempre vengono però tenuti in considerazione i benefici che questi frutti sono in grado di apportare all’organismo. Le nocciole, infatti, hanno in buone quantità acidi grassi polinsaturi, utili per ridurre il livello di colesterolo nel sangue. Inoltre le loro fibre aiutano a garantire una corretta funzionalità dell’intestino.

Le nocciole fanno ingrassare

Le nocciole apportano numerose calorie all’organismo. Bisogna considerare, infatti, che 100 grammi del prodotto garantiscono l’assunzione di 655 kcalorie, un numero abbastanza elevato, che ci suggerisce di mangiare le nocciole con moderazione, per non mettere a rischio la forma fisica e la salute.

E’ necessario, però, sottolineare che proprio all’elevata percentuale di grassi possono essere attribuite le numerose proprietà terapeutiche delle nocciole. Oltre a 64,1 grammi di grassi, 100 grammi del prodotto contengono 13,8 grammi di proteine, 6,1 grammi di carboidrati e 8,1 grammi di fibre.

Le nocciole contro il colesterolo

Uno degli effetti benefici delle nocciole riguarda la loro capacità di tenere sotto controllo la quantità di colesterolo nel sangue. Molti dei grassi contenuti nelle nocciole, infatti, fanno bene al nostro corpo.

L’acido oleico, ad esempio, è uno degli acidi grassi monoinsaturi che permette di ridurre il colesterolo cattivo e di aumentare quello buono. Proprio perché non contengono colesterolo, le nocciole possono essere mangiate anche da chi ha un elevato tasso di colesterolo nel sangue, purché si segua una dieta povera di grassi.

LEGGI
L'uva fa bene al fegato: le proprietà e i benefici

I benefici delle nocciole

Questi frutti, oltre a regolare il colesterolo nel sangue, consentono anche di ottenere ulteriori benefici per l’organismo:

  • la vitamina E contenuta in abbondanza nelle nocciole garantisce un’azione efficace di contrasto nei confronti dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare;
  • il ferro che si trova nelle nocciole permette un’azione positiva nei confronti dell’emoglobina, la molecola che lega l’ossigeno nel sangue. Per questo un consumo regolare di nocciole consente di ossigenare i tessuti al meglio;
  • grazie alla presenza di fosforo e calcio, le nocciole, che dovrebbero essere sempre mangiate fresche, permettono di rafforzare i denti e le ossa;
  • le nocciole hanno anche delle proprietà estetiche. Vengono utilizzate per la produzione di un olio che ha delle virtù importanti e che viene impiegato per la realizzazione di creme, impacchi e maschere, capaci di fornire elasticità alla cute, di idratare la pelle secca e di lenire le irritazioni.

Quante nocciole al giorno?

Non bisogna esagerare con il consumo delle nocciole, perché queste fanno ingrassare, a causa dell’apporto calorico elevato. Per questo motivo è importante consumarne una quantità ridotta, corrispondente a circa 30 grammi al giorno, per garantire all’organismo l’85% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina E.

Controindicazioni delle nocciole

Oltre all’alto potere calorico, le nocciole potrebbero essere responsabili dell’insorgenza di alcune reazioni allergiche, soprattutto nei bambini, con sintomi che potrebbero includere orticaria, asma, rinite, diarrea e vomito, prurito e bruciore alla bocca e, in alcuni casi, anche shock anafilattico. E’ bene, quindi, tenere in considerazione eventuali casi di allergie in famiglia e sottoporsi agli appositi test, per valutare il consumo di questi frutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode