Cibi per abbassare il colesterolo: cosa mangiare e cosa non mangiare

cibi per abbassare il colesterolo

Quali sono i cibi per abbassare il colesterolo? Cosa mangiare? Cosa non mangiare? Al giorno d’oggi sono sempre più diffusi stili di alimentazione poco salutari e dannosi per l’organismo. Una delle conseguenze di quanto descritto è il vertiginoso aumento di casi di persone con valori del colesterolo fuori controllo: attacchi di cuore e ictus sono solo alcuni dei temibili rischi. E’ fondamentale, quindi, far rientrare nei limiti la concentrazione di questo lipide, che riveste anche ruoli importanti in determinate funzioni biologiche. Il consumo di determinati alimenti può aiutare a riportare nei limiti la quantità di colesterolo nel sangue.

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo

Il primo passo da compiere consiste nel preferire i grassi insaturi a quelli saturi, in quanto questi ultimi sono direttamente responsabili dell’alterazione dei valori. Altri cibi che possono aiutare nel perseguimento dell’obiettivo sono quelli contenenti fibre e PUFA n-3 (conosciuto anche come omega 3). I metodi di cottura da prediligere sono la bollitura, il forno, la griglia e il vapore.

  • Salmone fresco: questa specie di pesce ha nelle proprie carni un’elevata concentrazione di omega 3, inoltre si presta benissimo a tipi di cottura come quella al forno o alla griglia.
  • Noci: consumabili preferibilmente lontane dai pasti, sono ricche di omega 3 ed è consigliabile consumarne circa 40 grammi al giorno.
  • Legumi: secondo diversi studi, un consumo regolare di questi farinacei aiuta a ridurre di circa il 5% il valore del colesterolo. Il consumo in zuppa è indicato e consigliato.
  • Avena: cibo ricchissimo di fibre. Ideale a colazione, è consigliabile mangiarne circa 30 grammi al giorno.
  • Cioccolato: a dispetto di quanto si possa credere, un quadratino di fondente extra-dark al giorno apporta all’organismo importanti e preziosi benefici. Uno su tutti ? Proprietà antiossidanti.
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Menu per depurare il fegato: cosa mangiare per una dieta disintossicante

Colesterolo: cosa non mangiare

Come già accennato, tra i responsabili del colesterolo alto vi sono i cibi contenenti grassi saturi, presenti soprattutto nei grassi animali. In particolare, c’è da agire circa la riduzione del cosiddetto “colesterolo cattivo” (LDL). Altri tipi di grassi da evitare sono quelli trans, contenuti specialmente in alimenti come burro e margarina.

  • Insaccati: l’alto contenuto di grassi concorre al quasi totale divieto di consumo per questi alimenti. Eccezioni per la categoria sono il prosciutto crudo (rigorosamente senza grasso) e la bresaola.
  • Formaggi: essendo ricchi di acidi grassi saturi è preferibile evitarli. Il divieto si estende all’intera categoria dei formaggi stagionati, come Parmigiano, Grana e Pecorino. Un consumo occasionale e in quantità modeste (70gr) di formaggi freschi è tuttavia consentito.
  • Alcool e bibite gassate: assolutamente da eliminare. Non vi possono essere alternative se non la completa rinuncia a questi prodotti, per via dell’altissimo contenuto di LDL.
  • Latte intero: se proprio non potete rinunciarvi, è preferibile consumare latte parzialmente scremato. Il latte intero, così come lo yogurt intero, è ricco di LDL e come tale andrebbe evitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode