Ricetta delle graffe siciliane: al forno e senza patate

ricetta delle graffe siciliane

La ricetta delle graffe siciliane, che si possono preparare anche al forno e senza patate, è una delle classiche della cucina tradizionale. Questi dolci, tipici di Carnevale, non sono affatto difficili da preparare. Basta avere soltanto un po’ di pazienza, perché il procedimento potrebbe risultare abbastanza lungo. Se abbiamo un po’ di tempo da spendere in cucina, preparare le graffe secondo la ricetta tipica della Sicilia può garantirci davvero una bella sorpresa che piacerà a tutta la famiglia. Scopriamo quali sono gli ingredienti che dobbiamo utilizzare e il metodo più adatto per la preparazione delle graffe siciliane.

Graffe siciliane, ricetta originale

Le graffe sono diffuse in molte regioni d’Italia, però, a seconda della zona, prendono nomi differenti. Il loro impasto a base di farina e patate lesse riesce a dare risultati veramente splendidi, specialmente se dedichiamo il giusto tempo alla lievitazione. Secondo la versione siciliana, gli ingredienti che ci servono sono:

  • 200 grammi di farina 00
  • 120 grammi di latte
  • 3 grammi di lievito di birra
  • 400 grammi di farina manitoba
  • 300 grammi di patate
  • 3 uova
  • 130 grammi di burro
  • 250 grammi di zucchero
  • 8 grammi di miele
  • 1 scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • olio di semi di arachide

Lessa le patate e nel frattempo prepara la base per il lievito. In una ciotola metti insieme 130 grammi di farina 00, il lievito di birra e il latte. Mescola tutti gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo. Ricopri il lievito con la pellicola trasparente e lascialo a lievitare per un’ora.
Quando le patate sono cotte, schiacciale. Metti nella planetaria il resto della farina 00 e la farina manitoba. Aggiungi il miele. Aggiungi 50 grammi di zucchero, le patate schiacciate, la scorza grattugiata di un limone. Sbatti un po’ le uova e aggiungile a tutti gli altri ingredienti.
Aziona la planetaria per impastare. Unisci il lievitino e continua a lavorare il composto. Condisci con un pizzico di sale e incorpora a poco a poco 100 grammi di burro ammorbidito.
Metti l’impasto su un ripiano e lavoralo con le mani. Poi riponilo nella pellicola trasparente e lascialo lievitare per 2 ore. Trasferisci l’impasto sulla spianatoia unta con il burro rimasto e suddividilo in porzioni di circa 60 grammi ciascuna. Con i vari pezzetti forma le ciambelline. Dovresti ottenere circa 20 graffe. Lasciale lievitare ancora per un’ora e poi friggile in padella una alla volta, fino a quando saranno dorate. Passale nello zucchero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Come fare le chiacchiere al forno: la ricetta originale anche con il bimby

Ricetta delle graffe siciliane al forno

Le graffe siciliane si possono fare anche al forno, evitando di friggerle, quindi puntando su una cottura che le renda più leggere. Ci servono i seguenti ingredienti:

  • 400 grammi di farina 00
  • 60 grammi di burro
  • 50 grammi di patate lesse
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • 150 ml di latte
  • 70 grammi di zucchero
  • 1 buccia di arancia grattugiata
  • 15 grammi di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale

Sciogli il lievito di birra nel latte. Metti nell’impastatrice tutti gli ingredienti (tranne il burro, il sale, il tuorlo d’uovo e lo zucchero). Impasta per qualche minuto. Aggiungi a poco a poco il burro e il sale, incorporando il tutto. Metti l’impasto su una spianatoia e lascialo lievitare in un luogo tiepido.
Quando ha raddoppiato il suo volume, lavoralo e forma le classiche ciambelline. Falle lievitare per circa 40 minuti. Spennellale con il tuorlo d’uovo. Falle cuocere in forno a 180 gradi per circa 10 minuti. Passale nello zucchero.

Graffe siciliane senza patate

Nella tradizionale ricetta delle graffe si è soliti unire le patate lessate e schiacciate. Di certo le patate sanno dare la giusta morbidezza a questi dolci di Carnevale, che risultano veramente deliziose da gustare. Tuttavia è possibile preparare le graffe anche senza patate, secondo un’altra versione che non manca di bontà. Procurati i seguenti ingredienti:

  • 320 grammi di farina 00
  • 230 grammi di farina manitoba
  • 130 ml di latte
  • 50 grammi di burro
  • 1 panetto di lievito di birra
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di zucchero
  • olio d’arachidi

Riponi in una ciotola i due tipi di farina, la vanillina, il latte e dell’acqua. Aggiungi il lievito e comincia a mescolare. Unisci lo zucchero e l’uovo, poi a poco a poco il burro tagliato a pezzetti. Impasta con le mani e forma un panetto. Ricoprilo con la pellicola trasparente e lascialo lievitare per circa 2 ore in un luogo caldo.
Quando raddoppia di volume, stendilo su una spianatoia e con uno stampino rotondo forma le ciambelline. Lascia queste ultime a lievitare ancora per un’ora. Friggile nell’olio una alla volta. Passale nello zucchero.

Foto Marco Segato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode