Dieta paleolitica: esempio di menu e alimenti consigliati

dieta paleolitica

Sulla dieta paleolitica ti piacerebbe conoscere un esempio di menu e gli alimenti consigliati? Davvero interessante questo programma che si basa su un regime alimentare che ricorda in molte caratteristiche quello seguito dai cacciatori del Paleolitico. La dieta è stata ideata da Ray Audette. Originariamente si trattava di un regime alimentare che egli stesso voleva seguire, per tentare di risentire meno delle spiacevoli conseguenze che gli provocavano il diabete e l’artrite. Il programma low carb si basa su un ridotto contenuto di carboidrati ed è incentrato sul consumo di grassi e proteine. Non bisogna dimenticare, però, che, per seguire correttamente questo stile di alimentazione, bisogna aumentare l’attività fisica svolta e bere acqua a sufficienza. Chi volesse intraprendere questa dieta non deve seguire il fai da te, ma consultare il parere di un medico.

Come funziona

Alla base di questa dieta c’è la convinzione che il sistema di alimentazione della Preistoria sia migliore di quello di oggi. Attualmente, in seguito a tutte le trasformazioni apportate dall’avvento dell’agricoltura e dalla tecnologia, consumiamo molti alimenti che spesso finiscono col provocare l’obesità.

La dieta paleolitica dovrebbe essere incentrata sulla prevenzione del sovrappeso. Si basa su carne, verdura, frutta e include anche la frutta secca e i frutti di bosco. Questo regime alimentare insiste sull’alimentazione naturale, quel tipo di stile di vita che si seguiva prima dell’avvento della tecnologia.

Vantaggi e svantaggi

Il programma alimentare della dieta paleolitica sottolinea l’importanza di consumare cibi che siano il più naturale possibile. Un vantaggio sicuramente, anche se si deve sottolineare che molti alimenti previsti da questa dieta non sono facilmente reperibili. Basti pensare, per esempio al cervo, al polipo, all’anguilla, alle ghiande e alle noci americane.

LEGGI
Dimagrire con il limone: la dieta che brucia i grassi

Molti cibi sono costituiti da selvaggina. Tuttavia non bisogna dimenticare che l’elevato consumo di carne, inserito nell’ambito della sedentarietà peculiare dello stile di vita moderno, potrebbe anche aumentare il rischio di incorrere in alcune malattie croniche. E’ un tipo di dieta adatto a chi sa rinunciare ai cereali.

Alimenti consigliati

La dieta paleolitica divide i cibi in due gruppi, in quelli consigliati e ammissibili e in quelli vietati. Rientrano nel primo gruppo:

  • carne
  • pesce
  • frutta
  • verdura
  • frutta secca
  • semi
  • frutti di bosco

Del secondo gruppo fanno parte:

  • cereali
  • fagioli
  • patate
  • verdure contenenti amido
  • latticini
  • zucchero

Esempio di menu

Per delineare l’esempio di menu tipico della dieta paleolitica, bisogna tenere a mente una regola fondamentale: tutto ciò che non può essere cacciato o raccolto non deve essere mangiato.

  • colazione – pancetta, uova, succo di pompelmo;
  • spuntino – nocciole e prugne oppure mandorle e mele;
  • pranzo – pollo al forno, cavolfiore al vapore e insalata di verdure oppure gamberi bolliti, asparagi al vapore, carote e tè alla menta;
  • merenda – macedonia di pesche e pere oppure frutta secca;
  • cena – costine di maiale, insalata di verdure, cavolfiore al vapore, tè alle erbe oppure hamburger, fette di avocado, insalata, spinaci al vapore, tè caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode