Tutto il benessere energizzante del mango

mango

Il mango potrebbe essere definito a tutti gli effetti il frutto ideale da mangiare in primavera. Grazie a tutte le sostanze nutritive che contiene, riesce a contrastare la stanchezza tipica di questo periodo dell’anno. In primavera, con il cambiamento di clima, andiamo più facilmente incontro ad una situazione di stress. Intervengono in questo caso i surreni, che sono gli organi deputati a gestire questo momento stressante. Il mango, con le sue sostanze, potenzia l’attività dei surreni, per questo può essere molto utile.

Il mango, un alleato contro lo stress

Il mango è ricco di carotenoidi. In particolare il betacarotene e la luteina, che danno anche il classico colore arancione alla sua polpa. Contiene in abbondanza polifenoli e una piccola quantità di omega 3. Tutti questi nutrienti fanno bene ai surreni. Essi ne hanno bisogno per garantire l’equilibrio del metabolismo. Se non badiamo bene a mantenere in salute i surreni, si può andare incontro a tachicardia, ipertensione, mal di testa e stanchezza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Il sale fa male: i danni che provoca all'organismo

Il mango a colazione o a merenda

Possiamo mangiare il mango sia a colazione che a merenda. Sarebbe bene consumarlo fresco, anche inserendolo nella macedonia con altri frutti. È molto buono anche abbinato allo yogurt e si può berne anche il succo. Ci sono anche degli integratori a base di estratti di mango, che vanno assunti in compresse, soprattutto a digiuno la mattina. Si possono prendere dalle 2 alle 4 compresse al giorno di estratto di mango, per sentirsi meglio e per essere più energici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode