È meglio mangiare la frutta con la buccia o senza?

è meglio mangiare la frutta con la buccia o senza

È meglio mangiare la frutta con la buccia o senza? Una domanda che sicuramente molti di voi si sono posti. La risposta è collegata direttamente al nostro benessere. Tutti sappiamo che dovremmo mangiare dalle tre alle cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno. Gli ortaggi contribuiscono a rifornire il nostro corpo di vitamine e sali minerali di cui ha bisogno. Inoltre lo mantengono idratato. Vediamo che cosa consigliano gli esperti per quanto riguarda la possibilità di togliere o meno la buccia dai vegetali che consumiamo.

È meglio mangiare la frutta con la buccia

Quindi è meglio mangiare la frutta con la buccia o senza? I nutrizionisti affermano che la frutta andrebbe mangiata sempre con la buccia. Proprio in questa parte sono contenute le fibre alimentari che tanto fanno bene soprattutto all’intestino. Ma c’è anche un altro motivo per cui la frutta andrebbe mangiata con la buccia. Nella parte sottostante, infatti, è contenuta la maggior parte degli antiossidanti. Questi ultimi hanno il compito di proteggere il frutto dagli agenti atmosferici, dagli insetti, dalle muffe e dai batteri. Ecco perché sono collocati specialmente in questa parte del frutto. I vantaggi di mangiare la frutta con la buccia sono tanti:

  • aumenta la massa fecale e migliora lo svuotamento intestinale, combattendo la stipsi;
  • viene promosso lo sviluppo di una buona flora batterica intestinale;
  • aumenta il senso di sazietà;
  • viene ridotto l’assorbimento del colesterolo;
  • si può tenere sotto controllo la glicemia.

Quale frutta con la buccia può essere mangiata?

Naturalmente, come fanno notare gli esperti, non tutti i frutti possono essere mangiati con la buccia. Questa abitudine va evitata nel caso di nespole, banane, cocco, ananas, kiwi, anguria e melone. La buccia degli agrumi può essere consumata anche candita, avendo cura di togliere la parte bianca interna che potrebbe risultare troppo amara. Per quanto riguarda gli agrumi, però, bisogna stare attenti, perché spesso le arance e i pompelmi vengono sottoposti ad un trattamento anti muffa con delle sostanze chimiche. È importante, quindi, acquistare e mangiare la frutta di cui siamo sicuri sulla provenienza biologica. È fondamentale anche lavare accuratamente la frutta da mangiare con la buccia sotto l’acqua corrente, per eliminare eventuali residui chimici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
5 tisane che aiutano a dormire

Quali bucce sono consigliate?

A vantaggio della nostra salute, possiamo scegliere alcuni frutti da mangiare specificamente con la buccia:

  • mela – la buccia della mela contiene acido ursolico, che fa bene ai muscoli. Ha delle proprietà antinfiammatorie, previene l’insorgenza del colesterolo alto e aumenta la produzione di collagene;
  • pera – nella buccia della pera è contenuta la maggiore quantità di vitamina C. Se mangiamo questo frutto con la buccia saremo più sazi e potremo prevenire la stitichezza;
  • agrumi – la buccia degli agrumi contiene molta vitamina C, che apporta benefici depurativi e diuretici. È importante perché riduce anche il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari;
  • uva – la buccia dell’uva è ricca di nutrienti, soprattutto di flavonoidi, di antociani e del resveratrolo. Sono dei veri e propri antiossidanti che proteggono i capillari sanguigni e determinano la salute del sistema cardiovascolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode