Sagne Scandrigliesi: storia e ricetta della pasta e del condimento

sagne scandrigliesi
Oldmermaid / Pixabay

Le Sagne Scandrigliesi costituiscono un piatto tipico della cucina della località Scandriglia, che si trova in provincia di Rieti. Quindi questa ricetta si inserisce perfettamente all’interno della tradizione culinaria del Lazio, così come anche altre pietanze tipiche della regione, come per esempio la ricetta tozzetti. In effetti la cucina laziale è molto variegata e si presenta con una serie di ricette molto fantasiose, che vogliono offrire tutto il sapore della semplicità degli ingredienti utilizzati.

Le Sagne Scandrigliesi rientrano perfettamente all’interno di questa tradizione, visto che rappresentano un piatto tipico di origine contadina, che esalta gli ingredienti locali e dal sapore genuino. In particolare vengono messi in evidenza le carni di produzione locale e l’olio extravergine d’oliva.

La ricetta delle Sagne Scandrigliesi è anche protagonista di una sagra che si svolge ogni anno ad agosto. Sono essenzialmente delle fettuccine fatte in casa, che poi vengono condite con un sugo molto gustoso, preparato secondo la tradizione del luogo. Ma vediamo come si preparano la ricetta delle Sagne Scandrigliesi e il sugo che costituisce il condimento di questa pasta.

Ingredienti

Per le sagne utilizzate i seguenti ingredienti:

  • 400 grammi di farina
  • 4 uova
  • un pizzico di sale

Per preparare il sugo, invece, fate riferimento ai seguenti ingredienti:

  • 500 grammi di guanciale
  • 50 grammi di pancetta
  • 50 grammi di carne macinata di vitello
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

Iniziate dalla preparazione del sugo. Fate rosolare la pancetta e il guanciale con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Aggiungete la carne tritata di vitello e poi il pomodoro. Lasciate cuocere per circa 30 minuti a fiamma bassa.

Mentre cuoce il sugo, passate alla preparazione delle sagne. Mettete la farina a fontana su un ripiano e sulla sommità disponete le uova e un pizzico di sale. Amalgamate le uova, per farle assorbire dalla farina e poi impastate, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Potete aggiungere anche un po’ di acqua calda, se l’impasto tende a formare dei grumi. Riponete l’impasto a riposare per circa 30 minuti. Poi stendetelo, per ricavarne una sfoglia. Tagliate in senso verticale la pasta con un coltello, per ottenere le fettuccine.

Poi fate cuocere la pasta in acqua bollente e salata per qualche minuto. Scolatela e passatela in padella insieme al sugo. Potete servirla anche con del parmigiano o del pecorino.