Come combattere la fame nervosa

come combattere la fame nervosa

Spesso ci si ritrova a mangiare non tanto per il bisogno reale. Si tratta di fame nervosa: ci si rifugia nel cibo perché ci si sente sopraffatti dai problemi della vita. Un bel problema, perché gli attacchi di fame, molte volte incontrollabili, non solo possono creare sensi di colpa, ma innescano un meccanismo psicofisico che porta inevitabilmente a mettere su qualche chilo di troppo. Eppure possiamo rimediare attraverso l’applicazione di semplici strategie.

Fai cinque pasti leggeri

Cinque pasti leggeri sono meglio di tre abbondanti. Se il desiderio di mangiare ti attanaglia, puoi mangiare qualcosa con moderazione, ma di frequente. Non dovresti far trascorrere più di tre ore fra un pasto e l’altro, perché in questo modo puoi assicurarti che il glucosio nel sangue non si abbassi. Se si verifica questa condizione, ti potresti sentire più stanco ed affamato, perché il tuo organismo mancherebbe dell’energia che gli serve.

Dai all’organismo ciò di cui ha bisogno

Anche se sei a dieta, non trascurare di dare al tuo organismo ciò di cui ha bisogno. Se riduci drasticamente l’assunzione di calorie, il metabolismo rallenta e quindi risulterà più difficile perdere i chili di troppo.

Non lasciarti influenzare dalla disorganizzazione

Se non sei abbastanza organizzato, i problemi potrebbero moltiplicarsi, innescando un circolo vizioso nella mente, che spinge di più a mangiare. Cerca di privilegiare le strategie che portano anche all’uso di piccoli trucchi. Per esempio a volte può essere utile bere acqua e limone. Può accadere che il tuo desiderio di mangiare non sia dovuto alla fame, ma alla sete. Con il succo di limone puoi ingannare facilmente le tue pupille gustative.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Cibi sciogli grassi: i 10 migliori per la pancia, per le cosce e per i fianchi

Diventa consapevole

Non nascondere la tua ansia, sii sincero e permetti al tuo cervello di prendere coscienza di ciò che sta accadendo, di questa necessità irresistibile di mangiare.

Immagina ciò che ti piace

A volte per smorzare l’ansia e quindi per avere più autocontrollo sul proprio istinto di fame, è utile concentrarsi sulle immagini mentali che più piacciono, provando una sensazione di rilassamento e di benessere generale. Tutto ciò aiuta a sentire maggiormente un senso di autocontrollo.

Odora essenza di vaniglia

Tieni sempre a portata di mano una boccetta di essenza di vaniglia e, ogni volta che sei assalito dal senso della fame, annusala. È stato dimostrato che, percependo questo profumo, il cervello è più stimolato a liberare la serotonina, il cosiddetto ormone del benessere che provoca un senso di felicità.

Verifica se l’ansia deriva dalla mancanza di nutrienti

A volte l’ansia può derivare dalla mancanza di sostanze fondamentali. Per esempio potresti mancare di magnesio e quindi dovresti ricorrere al consumo di noci, semi, verdure a foglia verde e frutta. Se mancano le proteine, dovresti rimediare con carne bianca, pesce e uova. Se manca il silicio, aggiungi alla tua dieta anacardi, formaggi e latte di capra. Se mancano il cromo e il fosforo, consuma più broccoli, formaggi leggeri, banane e ciliegie.

Di solito ti accorgi che al tuo organismo mancano le vitamine e i sali minerali necessari, perché il tuo corpo stesso e il tuo sistema psicofisico ti mandano alcuni segnali. Fra questi, il sentirsi stanchi eccessivamente e di cattivo umore senza una precisa ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Cookmode